Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!





bomboniera prima comunione
bomboniera prima comunione

Scegliere la bomboniera per la prima comunione

Uno dei sacramenti più importanti nella vita spirituale di un cristiano cattolico è la comunione: è la prima volta che ci si accosta al mistero del corpo e sangue di Cristo per cui l’evento merita una solenne cerimonia eucaristica, ma anche un festeggiamento più laico e ludico per fermare questo momento nella memoria insieme alla famiglia e agli amici. La bomboniera, in questi casi, diventa il simbolo di quel momento.

La scelta della bomboniera deve, pertanto, rispettare la sobrietà del sacramento, ma essere anche utile o gradevole da conservare come oggetto nel tempo. Il periodo delle comunioni a Roma si concentra dopo la Pasqua o preferibilmente nel mese di maggio, per cui è opportuno muoversi con anticipo per prenotare il locale adatto o specializzato nell’organizzazione di eventi come questo, nonché scegliere la bomboniera giusta. Ecco alcuni consigli da Capitaleventi, società che si occupa proprio di guidare le famiglie nella pianificazione di un evento così importante.

Ecco come sceglierla

Le possibilità di scelta sono molteplici a partire dai negozi specializzati fino al fai da te, purché si abbia una buona manualità e buon gusto. Per farsi un’idea delle idee e delle ultime novità in materia di bomboniere è bene fare un primo giro per negozi specializzati e mercatini. È importante chiedere sempre i tempi di esecuzione e consegna, in base alla lista di invitati che si ha intenzione di contattare e quindi i prezzi – sia nel caso di negozi, sia nel caso di ordinazione di lavori artigianali.

Prima di scegliere, è consigliabile visitare più negozi per evitare di fare un’ordinazione frettolosa salvo, poi, trovare la bomboniera ideale in qualche altra vetrina. Se ci sono conoscenti, parenti o amici di cui si conosce l’abilità manuale nel creare piccoli oggetti decorativi, e si desidera anche risparmiare, si può optare per una bomboniera personalizzata.

Il dono risulterà indubbiamente più originale e fuori dagli schemi. In mancanza di idee si può consultare internet dove numerosi tutorial insegnano anche a realizzare le idee più originali. Per una prima comunione sono molto apprezzati i rosari all’uncinetto, sacchetti ricamati porta-confetti, ciondoli a forma di angelo o cornici ricavati da materiale di recupero (sugheri, legno, cartoncino). Anche in questi casi bisogna scegliere bene il tema e l’utilità della bomboniera e considerare i tempi di realizzazione.

Ad ogni bomboniera, non può mancare l’aggiunta di un dolce ricordo: i confetti. Oggi, ve ne sono di tanti gusti per soddisfare i palati di tutti, ma se si considerano i confetti troppo “fuori moda”, si può scegliere di rivolgersi a un pasticciere abile nel cake design per ordinare oltre alla torta di comunione anche dolci decorazioni da abbinare alla bomboniera scelta. Assolutamente in linea con lo spirito della comunione è l’idea di una bomboniera solidale.

Ci sono numerosi enti e associazioni onlus che offrono questa forma di donazione/regalo che permette di fare concretamente del bene e, in molti casi, di poter seguire nel tempo l’iniziativa avviata. In tutti i casi, la scelta della bomboniera deve anche rispecchiare la cerimonia eucaristica, per cui via libera a oggetti religiosi come piccole icone, croci in legno, portaoggetti.


Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!