Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!





Cisternino
Cisternino

Cosa visitare a Cisternino

Adagiata alle pendici della Valle d’Itria, a 46 Km da Brindisi e poco distante dal litorale adriatico si trova Cisternino, considerato uno dei borghi più belli d’Italia. Una località ricca di suggestioni storico-architettoniche, naturalistiche e culturali, Cisternino si pregia della Bandiera Arancione, il marchio di qualità turistico - ambientale attribuito dal Touring Club Italiano a quelle località dell’entroterra che pur essendo piccole eccellono per l’offerta dir ristorazione e l’accoglienza di qualità: un esempio fra tutti si cita l’Osteria Sant’Anna, uno tra i migliori ristoranti a Cisternino. Inoltre, Cisternino è caratterizzata da una buona viabilità interna che garantisce una buona accessibilità e allo stesso tempo consente la visita a piedi del centro storico.

Quali sono le cose da vedere a Cisternino

L’ingresso principale è costituito dalla Torre di Porta Grande o Torre Svevo-Normanna sulla cui sommità è collocata la statua di San Nicola. Il centro storico di Cisternino è caratterizzato dalle dimore storiche come il palazzo del Governatore in stile barocco, il cinquecentesco Palazzo Vescovile, Palazzo Amati, Palazzo la gravinese, Palazzo Ricci-Capece con la caratteristica Torre del Vento.

Degno di nota anche il Convento dei Monaci Cappuccini con l’adiacente Chiesa di Sant’Antonio. Altre chiese di importanza storica e culturale sono la Chiesa di San Quirico e la chiesa “Matrice” dedicata a San Nicola di Patara costruita nel XIV secolo su una chiesa paleocristiana. Il Santuario della Madonna d’Ibernia è un sito archeologico con reperti romani e medioevali, è tradizione recarsi il lunedì di Pasqua per il tradizionale pic-nic, magari portando con sé “u chrucchl” un dolce simbolico e dal valore propiziatorio:

  • A forma di borsetta con due uova sode per gli uomini
  • A forma di bambola con un uovo sodo all’altezza del grembo per le donne.

Il centro storico è caratteristico per le sue chianche, grandi lastre di selce che pavimentano l’asfalto, rese lucide dal secolare calpestio dei suoi abitanti. Il centro è diviso in quattro quartieri:

  • Bère vecchie;
  • Scheledd;
  • U panténe,
  • L’Isule;

e il quartiere “periferico” di U Burie. I quattro angoli della cittadina sono collegati da un dedalo di vie e vicoli, slarghi e piazzette come quella dedicata a Vittorio Emanuele, la piazza più grande del paese con la Torre dell’Orologio. Le case tinteggiate di bianco sono arricchite da balconcini fioriti, scalinate, logge e archi.

Immancabili in questi luoghi, le reste di aglio e pomodorini appese al muro simbolo dell’autenticità dei sapori pugliesi e della ricchezza delle sue terre. Pittoreschi gli uliveti e le vigne che circondano Cisternino e che colmano tutta la Valle d’Itria, attraversata da vie di campagna facilmente percorribili anche in bicicletta per una vacanza all’insegna della salute, dell’attività fisica e del buon cibo.


Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!