Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!





Riparazione climatizzatori Roma
Riparazione climatizzatori Roma

Cosa fare in caso di guasti al climatizzatore

La manutenzione dell'impianto di aria condizionata installato in casa è un'attività di cui troppo spesso ci si dimentica: le conseguenze di una distrazione del genere, però, possono essere molto pesanti, e il rischio di ritrovarsi a fare i conti con un guasto è alto. Come comportarsi in questi casi? A volte il problema è di facile soluzione, e si può intervenire in prima persona anche se non si è esperti del settore; in molti altri casi, però, il consiglio è quello di fare affidamento su un servizio di riparazione climatizzatori a Roma in modo da essere certi di rivolgersi a professionisti seri e puntuali. 

Con l'arrivo della stagione estiva e del caldo di giugno, luglio e agosto non c'è niente di peggio che ritrovarsi alle prese con un climatizzatore rotto. Nel caso in cui ci sia un malfunzionamento, le cause possono essere molteplici: il primo passo da compiere prevede di sottoporre a una verifica tutti i principali componenti dell'impianto, così da testare il loro funzionamento, per poi accertarsi che il livello del gas sia quello raccomandato. Anche le operazioni di pulizia hanno un ruolo significativo: pulizia che deve riguardare non solo l'unità interna e quella esterna del condizionatore, ma anche i filtri per i pollini e quelli per la deumidificazione.

Quando c'è bisogno di un servizio di riparazione climatizzatori a Roma

Come si può ben intuire di fronte al guasto di un impianto di aria condizionata non ci si può certo improvvisare esperti: o si è in grado di pianificare e programmare con la massima cura gli interventi da applicare o è meglio rivolgersi a un servizio di riparazione climatizzatori a Roma, ad Aosta, a Reggio Calabria o in qualsiasi altro luogo ci si trovi. D'altro canto, un malfunzionamento degli impianti non solo rischia di mettere a repentaglio la qualità dell'aria che si respira, ma ha effetti negativi anche sul comfort abitativo complessivo, poiché non consente di usufruire della temperatura che si desidera, e in più può far scaturire conseguenze non piacevoli dal punto di vista dei consumi di energia.

Insomma, è molto probabile, con un climatizzatore che non funziona in maniera adeguata, ritrovarsi tra le mani una bolletta molto più alta del previsto, proprio per colpa di un aumento dei consumi. Particolare attenzione deve essere riservata sia ai filtri che all'unità esterna, visto che i componenti che si trovano a contatto diretto con l'aria sono quelli che consentono di purificarla prima che venga immessa nell'ambiente di destinazione.

Bisogna, allora, eliminare sia le polveri che i pollini che si rintracciano nei filtri e nelle due unità, facendo attenzione - ovviamente - anche alle eventuali incrostazioni presenti. Non bisogna dimenticare, per altro, che questi interventi sono utili anche per diminuire il livello di rumorosità del climatizzatore, che può essere innalzato dalla presenza di polveri sottili, di smog e di sostanze inquinanti, le quali non consentono il funzionamento migliore dell'impianto andando a rendere le batterie pesanti e fastidiose sotto il profilo acustico.


Fai conoscere i tuoi servizi e prodotti! REGISTRATI GRATUITAMENTE!